Home » Servizi » Traduzione automatica » Anonimizzazione dei dati

Anonimizzazione dei dati

Nell’era digitale, fare affari nel mondo globalizzato dipende sempre più dalla disponibilità di tecnologie all’avanguardia. Ogni giorno vengono generate grandi quantità di dati, spesso sensibili e personali. Spesso necessari per svolgere delicati servizi a pagamento da parte di fornitori fintech e sanitari (e di società di traduzione come Trusted Translations), i dati personali offrono anche ai professionisti del marketing informazioni inestimabili sulle preferenze dei consumatori; pertanto, la protezione dei dati sta diventando un fattore sempre più importante per strategie aziendali efficaci.

Anonimizzazione dei dati

Home » Servizi » Traduzione automatica » Anonimizzazione dei dati

È qui che entra in gioco l’anonimizzazione dei dati, che protegge le informazioni riservate rimuovendo o crittografando gli identificatori individuali. Consentendo la condivisione dei dati senza rischi tra piattaforme di media digitali, promuove offerte più interessanti per i consumatori.

Cos’è l’anonimizzazione dei dati?

Quando le informazioni sensibili e/o personali vengono archiviate nei database aziendali (spesso associando nomi utente a nomi legali, numeri di telefono, numeri di previdenza sociale, e-mail e indirizzi), c’è sempre il rischio di fughe di notizie. Anche il software più sicuro può essere attaccato dagli hacker attraverso scappatoie impreviste e backdoor dannose.

Tuttavia, sottoporre tali informazioni a un processo di anonimizzazione evita l’identificazione della fonte. Nuove normative sulla protezione dei dati stanno entrando in vigore in tutto il mondo, come il Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR) in Europa, che consente alle aziende di raccogliere dati anonimi senza richiedere il consenso individuale. Tutto ciò che serve è rimuovere gli identificatori dei dati. La legislazione più recente include la LGPD in Brasile e il POPI in Sud Africa, con leggi simili promulgate in alcuni stati degli Stati Uniti.

Tecniche di anonimizzazione dei dati

Vi sono più modi per rendere anonimi i dati. A seconda degli scopi pianificati e dei sistemi che utilizzano tali informazioni, le attuali tecnologie di anonimizzazione includono:

  • Pseudonimizzazione: sostituisce gli identificatori privati con pseudonimi (come cambiare casualmente ogni Miller, ad esempio, in Baker, Cooper, Porter o Smith), pur mantenendo la piena integrità e accuratezza dei dati, una soluzione ideale a scopo di test e formazione;
  • Generalizzazione: riduce l’identificabilità alterando i dettagli (come i numeri degli appartamenti o le città), mentre le informazioni rimangono comunque sufficientemente accurate per gli scopi pianificati;
  • Scrambling dei dati: è una tecnica ampiamente utilizzata che mescola le cifre o le lettere in un attributo in modo irreversibile, quindi i dati non potranno mai essere ricondotti ai record originali;
  • Mascheramento dei dati: nasconde i dati tramite valori alterati in database duplicati in cui è possibile utilizzare tecniche di modifica, come la sostituzione di caratteri e parole, la crittografia e lo shuffling, sebbene inadatte all’ingegneria inversa;
  • Sfocatura dei dati: riduce le informazioni in modo accurato, poiché questa tecnica di approssimazione altera i valori quel tanto che basta per ridurre al minimo le possibilità di identificazione, garantendo così l’anonimato individuale;
  • Scambi di dati: alterano i valori degli attributi (nomi, date di nascita) nei set di dati, che quindi non corrispondono ai record originali, garantendo un’anonimizzazione più efficace del database;
  • Crittografia dei dati: è forse la tecnica di anonimizzazione dei dati più efficace, che trasforma le informazioni personali in forma codificata illeggibile protetta da password, recuperabile nel formato originale solo da utenti autorizzati.
Lo sapevate?
Rispettiamo la sezione 508 dello United States Workforce Rehabilitation Act del 1973.
Lo sapevate?
Trusted Translations crede nell’importanza di fornire la stessa accessibilità a tutti gli utenti.
Lo sapevate?
Ci assicuriamo che i vostri documenti soddisfino tutti gli standard di accessibilità web WCAG.
Lo sapevate?
Rendiamo accessibile il vostro sito web in modo che possiate raggiungere un pubblico più ampio possibile.
Lo sapevate?
Lo sapevate?

Pro e contro dell’anonimizzazione dei dati

Vantaggi: la conformità alle leggi sulla sicurezza dei dati consente ai consumatori di sentirsi più a proprio agio nel condividere le proprie informazioni personali con le aziende. Seguire buoni principi di gestione dei dati (che ovviamente variano a seconda del settore e del paese) aiuta le aziende a evitare titoli negativi che ne offuscano la reputazione e ne riducono i margini di profitto.

Svantaggi: quando i dati vengono raccolti senza identificatori personali, il loro valore di marketing precipita. Offrendo meno informazioni significative sulle preferenze dei clienti, impongono vincoli alle comunicazioni personalizzate. Pur prevenendo disastrose violazioni dei dati da parte di hacker esterni, i dati resi anonimi facilitano l’individuazione dei colpevoli interni. Questo perché solo il personale autorizzato può accedere ai dati sensibili tramite accessi e password sicuri con registrazione temporale.

Anonimizzazione dei dati per le traduzioni

Gran parte del lavoro di Trusted Translations richiede la gestione di informazioni altamente sensibili: personali, finanziarie e relative alla salute, tra i molti altri aspetti. Ecco perché l’anonimizzazione dei dati è uno dei servizi di gestione dei documenti di Trusted Translations, per garantire conformità e tranquillità a tutti i nostri clienti.