BLOG IN ALTRE LINGUE

Blog de traducción
Blog di traduzione
Blog de traduction
Übersetzungsblog
Blog de tradução
Vertaal Blog
翻訳ブログ
Блог на тему перевода
翻译博客
مدونة الترجمة
번역 블로그

Translation Technology 101: strumenti CAT, traduzione automatica e post-editing

Che cosa sono gli strumenti CAT? Cosa significa post-editing? Nel settore linguistico e della traduzione si utilizzano numerosi termini tecnici. Questo post offre un corso accelerato su cosa sono questi elementi fondamentali, come vengono usati e cosa dovreste sapere quando lavorate a un progetto di traduzione.

Strumenti CAT

Gli strumenti per la traduzione assistita da computer utilizzano software per aiutare o fornire supporto ai traduttori umani nei progetti di traduzione. Utilizzando le capacità di elaborazione del computer per automatizzare alcune delle attività legate alla traduzione, gli strumenti CAT possono aiutare i traduttori a lavorare in modo più efficiente.

Come funzionano gli strumenti CAT? Spesso la traduzione assistita da computer comporta l’utilizzo di memorie di traduzione (TM) o database in cui sono archiviate unità del testo in questione tradotte in precedenza. Utilizzare uno strumento CAT per archiviare, recuperare e confrontare tali unità di testo con i nuovi contenuti consente al traduttore di identificare le parti riutilizzabili delle traduzioni precedenti e quelle per le quali è necessaria una nuova traduzione. Gli strumenti CAT possono essere basati su desktop o su cloud.

Altri strumenti basati su computer che fungono da supporto nella traduzione includono gestori di terminologia, strumenti per il controllo grammaticale e ortografico, dizionari elettronici e altro ancora.

Gli strumenti CAT aiutano i traduttori a risparmiare tempo, aumentare la produttività e l’accuratezza e garantire coerenza nell’utilizzo delle formulazioni, in particolare per progetti a lungo termine o relativi a contenuti fortemente tecnici. Dalla prospettiva del cliente l’utilizzo di strumenti CAT si traduce in una miglior efficienza dei prezzi, tempi di consegna più rapidi e gestione semplificata, ad esempio rendendo più semplice per gli editor pubblicare e mantenere uno stesso contenuto web in diverse lingue.

Ecco alcuni dei migliori strumenti CAT disponibili:

  • Memsource (basato su cloud)
  • SDL Trados Studio (basato su desktop)
  • Smartcat (basato su cloud)
  • memoQ (basato su desktop)

Traduzione automatica

 Quindi strumenti CAT e traduzione automatica sono la stessa cosa? Si tratta di un fraintendimento molto diffuso. Di fatto la traduzione automatica (MT) utilizza un programma informatico per tradurre automaticamente il testo da una lingua all’altra senza intervento umano.

In generale la traduzione automatica utilizza il machine learning e l’intelligenza artificiale per ricevere input testuali, confrontarli con un database e produrre una versione di quel testo nella lingua prescelta. Più nello specifico, la traduzione automatica può utilizzare tre tipologie di approcci alla traduzione:

  • Basata su regole: il software utilizza regole linguistiche, standard grammaticali e lessicali per analizzare e tradurre il testo.
  • Statistica: il software utilizza algoritmi per esplorare un vasto set di dati di traduzione umana andando alla ricerca della traduzione statisticamente più probabile.
  • Neurale: l’intelligenza artificiale e le reti neurali del software “imparano” man mano che esso traduce, effettuando predizioni per generare le sequenze di parole migliori.

I più moderni motori di traduzione automatica utilizzano uno o più di questi approcci. Gli attuali motori di traduzione automatica leader nel settore, che sfruttano tutti la traduzione neurale, includono prodotti di aziende big tech come Google Translate, Bing Translate e Amazon Translate, insieme a quelli di marchi consolidati come DeepL e SYSTRAN. Noi di Trusted Translations valutiamo accuratamente ogni progetto di traduzione per determinare quale sia il motore più adatto per ogni singolo caso.

I traduttori possono utilizzare la traduzione automatica come output iniziale (come una prima bozza) in diverse situazioni: ad esempio, in eventi in tempo reale che richiedono traduzioni pressoché istantanee, per velocizzare il procedimento di sottotitolaggio o come inizio nei progetti di vasta portata. Tuttavia, la traduzione automatica non dovrebbe essere utilizzata come servizio a sé. Anche se i clienti potrebbero essere attirati dal suo potenziale in termini di riduzione dei costi e dei tempi di consegna e accesso a una buona varietà di lingue, le traduzioni automatiche dovrebbero sempre essere corrette da traduttori umani per garantire qualità e accuratezza.

Post-Editing

Nel post-editing traduttori umani modificano la traduzione automatica generata dal software allo scopo di creare traduzioni finali di buon livello. I traduttori utilizzano gli strumenti CAT per confrontare la traduzione automatica con il testo originale e valutarne la qualità. Dopodiché possono modificare il risultato, lasciarlo così com’è o ritradurlo da zero.

Livelli diversi di post-editing consentono alle aziende di traduzione come Trusted Translations di personalizzare i propri servizi in base alle necessità dei clienti:

  • Post-editing leggero e veloce: l’editor effettua modifiche minime concentrandosi sulle correzioni fondamentali (come errori semantici, grammaticali e ortografici lampanti) e sulla chiarezza del testo. Questo procedimento si applica quando costi e rapidità di consegna sono prioritari o se la traduzione automatica è già discreta.
  • Post-editing completo o pronto per la pubblicazione: Il post-editing completo porta il testo al livello dei progetti interamente gestiti da traduttori umani con modifiche ampie allo scopo di perfezionare nei dettagli lo stile, la coerenza e il tono. Questo procedimento richiede più tempo, ma offre i risultati della qualità migliore.

A prescindere dal livello scelto, il post-editing è un passaggio assolutamente necessario in un processo di traduzione che sfrutta la traduzione automatica (MT). Spesso, infatti, questa produce frasi goffe, terminologia scorretta o incoerente e testi che non appaiono naturali e che devono essere revisionati da traduttori umani, in particolare se il tono, l’aspetto emotivo e il contesto sono fondamentali per la comprensione. I clienti devono quindi affidarsi a post-editor esperti che possano garantire di fornire traduzioni di qualità e coerenti, prive degli errori comunemente commessi dai software che a lungo termine possono comportare costi estremamente elevati, situazioni imbarazzanti e perdita di tempo.

Foto di Miguel Á. Padriñán su pexels.com